Specializzandi in corsia, ma senza immunità

Dal Sole 24 ore

Se un giovane medico specializzando prende in carico il paziente, risponde degli eventuali errori che commette. Lo specializzando non può invocare a sua discolpa il suo status di specializzando, né appellarsi alla responsabilità del suo tutor. A stabilirlo è una sentenza della Cassazione che ha confermato due mesi di reclusione e 50 mila euro di multa per una specializzanda del Policlinico di Roma.

Nel caso specifico, la specializzanda aveva preso in carico un bambino con problemi di vista, cefalee e vomito, ma aveva commesso «macroscopici errori», trascrivendo male nella cartella clinica la diagnosi e senza dare rilievo ai sintomi manifestati dal piccolo paziente. La specializzanda ha così concorso, insieme all’imperizia di un radiologo, ad aggravare la malattia del paziente: un tumore del quale i due medici non si erano accorti.

Annunci
Categorie: giovani, Giovani Medici, medici | Tag: , | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: