SCUOLA DI DIAGNOSTICA STRUMENTALE DELLA PERSONA SUL TERRITORIO

 

PREMESSA

Oggigiorno l’ecografia – color doppler, l’elettrocardiografia e la spirometria occupano un posto fondamentale nella diagnostica di primo e secondo livello.

Allo stesso tempo, per l’aumento dell’aspettativa di vita, nella pratica clinica di tutti i giorni,  il medico, sempre più spesso, si trova a dover gestire pazienti affetti da più comorbilità. Ne consegue la necessità per il medico stesso, di dover incrementare le proprie competenze al fine di poter offrire al paziente mezzi per la diagnosi in tempi ragionevoli e, di conseguenza, terapie appropriate.

La scuola ha come obiettivo l’insegnamento dell’utilizzo dell’elettrocardiografo, dello spirometro e degli ultrasuoni a scopo diagnostico, inizialmente secondo la suddivisione sistematica per organi e, in seguito le nozioni acquisite, saranno automaticamente accorpate e suddivise in problemi.

Così, ad esempio, la gestione di un dolore addominale diventerebbe un armonioso connubio fra clinica, ecografia ed ecocolordoppler. Il tutto gestito dallo stesso medico, il quale conosce bene il paziente, lo visita, esegue l’esame diagnostico (non legge un referto scritto!) e ne trae conclusioni in termini di ulteriori accertamenti e/o di gestione terapeutica.

Si precisa che, lo scopo di tale ciclo formativo, non è quello di trasformare lo studio professionale in una piccola clinica né, tantomeno, di formare  grosse organizzazioni tipo UTAP. Infatti, l’obiettivo è di incrementare le conoscenze scientifiche del medico, di formarlo adeguatamente e in sicurezza, affinché possa adattarle al setting  che la propria realtà clinica locale gli offre. Si tiene a sottolineare  inoltre che,  il medico di famiglia così formato, non dovrà essere etichettato come  uno “specialista di serie B” ma, al contrario un medico che, prendendosi cura del problema del paziente (e non solo della sua malattia), potrà usufruire anche delle competenze diagnostiche acquisite. Tutto ciò al fine di ottenere una più attenta e scrupolosa gestione del paziente stesso e dei suoi problemi di salute.

E’ dimostrato inoltre che, un’accurata gestione clinico – strumentale, aumenta la sensibilità diagnostica, consentendo un tempestivo e migliore intervento terapeutico.

La medesima tecnologia, in ogni caso, deve essere sfruttata per restituire al medico la sua dignità di

prestatore d’opera intellettuale ovvero clinica.

Ovviamente questo comporta anche il recupero della propria connotazione di “libero professionista”, stato giuridico che sempre più viene minacciato dalla giurisprudenza e dalle esigenze spesso imperative delle ASL.   “Libero professionista”, nel caso specifico, vuol dire operare svincolato dagli Accordi Collettivi e con gratificazione economica non vincolata ad alcun contratto se non con quello che si stabilisce con il paziente.

 

 SCARICA LA BROCHURE DEL CORSO

 

STRUTTURA DELLA SCUOLA

 

La scuola sarà suddivisa sistematicamente in moduli, e consterà di nove seminari teorico – pratici in aula nelle giornate di sabato e domenica (quest’ultima per le esercitazioni pratiche  con un tutor). Di seguito, anche considerando le esigenze di ogni singolo discente, verranno programmate le esercitazioni pratiche.

 

COMITATO SCIENTIFICO:

Dr Giuseppe Bacchioni

Dr Giuseppe Brundusino

Dr Maurizio Cariati

Prof. Gianpaolo Cornalba

Prof. Stefano Centanni

Dr.ssa Michela Isabella Currao

Dr.ssa Liliana Gradi

Prof. Federico Lombardi

Dr Fabrizio Mezzasalma

Dr.ssa Lucia Nuzzo

Prof. Luca Pietrogrande

Dr Carlo Pondrelli

Dr Roberto Carlo Rossi

Prof. Lilj Uziel

Dr Nicola Yavis

Prof. Massimo Zuin

 

SEDI

 

I seminari saranno tenuti in tre località distinte della penisola:

 

NORD: Milano (Università degli Studi di Milano – Ospedale San Paolo)

CENTRO: Firenze (Sheraton  Hotel)

 

SUD: Lecce (ASL Città di Lecce  – Vecchio Ospedale Vito Fazzi)

 

NUMERO PARTECIPANTI: trenta – sessanta per sede

 

QUOTA DI ISCRIZIONE:     1° rata  Euro 290,00 + IVA 21%  entro il 15.9.2012

2° rata Euro  290,0000 + IVA 21% entro il15.3.2012

 

Iscritti SNAMI                            1° rata Euro 240,00 + IVA 21% entro il 15.9.2012

2° rata Euro  240,00 + IVA 21% entro il 15.3.2012

 

Versamento da effettuare tramite bonifico bancario a : Arenacea Soc. Coop. a r.l.

IBAN: IT91 U053 8580 3400 0000 2813 912

Causale: Versamento prima rata  scuola di diagnostica strumentale per medici del territorio sede … (indicare una fra le tre sedi: Milano, Firenze, Lecce).

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA:

 

Arenacea Soc. Coop. a r.l.

p.zza San Francesco 8

75022 – Irsina (Mt)

tel. 0835.518330 – 3356494861

 

 

 

 

DIDATTICA

 

 

 

  • La office spirometry
  • Sistematica sull’elettrocardiografia
  • Generalità sugli ultrasuoni
  • Studio ultrasonografico color doppler del cuore
  • Studio ultrasonografico color doppler generale
  • Studio ultrasonografico color doppler dei tronchi sovraortici
  • Studio ultrasonografico color doppler venoso degli arti inferiori
  • Studio ultrasonografico dell’addome
  • Studio ultrasonografico della tiroide
  • Studio ultrasonografico della patologia della cute e sottocute  (parte generale)
  • Studio ultrasonografico articolare e muscolo – tendineo (parte generale)
  • Studio ultrasonografico della spalla e del ginocchio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

PRESA IN CARICO DURANTE E DOPO IL CORSO:

Al discente o verrebbe garantita una costante supervisione durante la pratica di tutti i giorni, fornendo una consulenza on line delle clips di esami ecografici eventualmente inviate al tutor da parte del discente stesso.             

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

PROGRAMMA  SEMINARI

 

Anno 2012

 

1° seminario (Milano 22.9.2012, Lecce 29.9.2012, Firenze 13.10.2012)

SABATO

8.45 – 9.00 Saluto delle autorità

9.00 – 9.30  Presentazione della scuola e delle finalità del percorso didattico

9.30 – 10.15  Lo spirometro nello studio del medico di famiglia: indicazioni, tecnica d’esame,  parametri e cenni di patologie correlate

10.15 – 11.00 Gestione clinica e terapeutica della patologia ostruttiva bronchiale

11.00 – 11.15 Pausa

11.15 – 13.00 Esercitazioni pratiche

13.00 – 14.30 Pausa

14.30 –16.30  Esercitazioni pratiche

 

2° seminario (Milano 24.11.2012, Lecce 1.12.2012, Firenze 15.12.2012)

SABATO

9.00 – 9.30  Premessa all’esecuzione dell’elettrocardiografia nello studio del MMG

9.30 – 10.00 Indicazioni all’esecuzione dell’ECG per il MMG

10.00 – 10.30 Principi di elettrocardiografia

10.30 – 11.00  ECG normale e sue varianti

11.00 – 11.15 Pausa

11.15 – 13.00 Esercitazioni pratiche

13.00 – 14.30 Pausa

14.30 – 15.00  Ipertrofia ed ingrandimento delle camere cardiache

15.00 –  15.30 Disturbi di conduzione

15.30 – 17.00 Esercitazioni pratiche

 

3°seminario (Milano 25.11.2012, Lecce 02.12.2012, Firenze 15.12.2012)

IL GIORNO DOPO

9.00 – 9.30  Anomalie della ripolarizzazione. Ischemia, lesione e necrosi.

9.30 – 10.00 Le aritmie sopraventricolari

10.00 – 10.30 Le aritmie ventricolari

10.30 – 11.00 Miscellanea

11.00 – 11.15 Pausa

11.15 – 13.00 Esercitazioni pratiche

13.00 – 14.30 Pausa

14.30 – 17.00 Esercitazioni pratiche

 

Anno 2013

 

4°seminario (Milano 12.1.2013, Lecce  27.1.2013, Firenze 16.2.2013)

SABATO

9.00 – 9.30    Premessa all’ecografia/color doppler  della persona” sul territorio. 9.30 – 10.00   Richiami di anatomia e fisiologia del cuore del cuore

10.00 – 11.00 Le proiezioni dell’esame ecocardiografico transtoracico e indici di normalità mono e bidimensionali del cuore

11.00 – 11.15 Pausa

11.15 – 12.15 Lo studio  della cinesi regionale,  della funzione sistolica  e diastolica

12.15 – 12.45 Discussione plenaria

12.45 – 14.30 Pausa

14.30 – 15.00 Le patologia del pericardio

15.00 – 18.00 Esercitazioni pratiche

 

 

 

IL GIORNO DOPO

Esercitazioni pratiche

 

 

5°seminario (Milano 6.4.2013, Lecce 20.4.2013, Firenze 11.5.2013)

SABATO

9.00 – 9.30   L’insufficienza mitralica

9.30 – 10.00 La stenosi mitralica

10.00 – 10.30 La stenosi aortica

10.30 . 11.00 L’insufficienza aortica

11.00 – 11.15 Pausa

11.15 – 11.45 Quadri patologici della tricuspide

11.45 – 12.15 Quadri patologici della valvola polmonare

12.15 – 12.45 Discussione plenaria

12.45 – 14.30 Pausa

14.30 – 15.00 Le cardiomiopatie dilatative

15.00 – 15.30 Il cuore come danno d’organo nell’ipertensione arteriosa e le cardiomiopatie ipertrofiche: diagnosi e managementent terapeutico

15.30 – 16.00 Miscellanea

16.00 – 17.00 Esercitazione pratiche

 

6° seminario (Milano 14.9.2013,  Lecce 28.9.2013, Firenze 5.10.2013)

SABATO

9.00 – 9.30 Cenni di fisica degli ultrasuoni

9.30 – 10.30 L’immagine ecografica reale e gli artefatti

10.30 – 11.00 Presentazione di un ecografo standard e relative funzioni

11.00 – 11.15 Pausa

11.15 – 11.45  Anatomia topografica dell’addome superiore

11.45 – 12.30  Anatomia topografica,  ecografica dell’addome inferiore  e tecnica d’esame

12.30 – 13.00 Esercitazioni pratiche.

13.00 – 14.30 Pausa

14.30 – 15.15  Anatomia ecografica dell’addome superiore  e tecnica d’esame

15.15 – 16.00 Anatomia topografica,  ecografica della tiroide e tecnica d’esame

16.00  – 17.30 Esercitazioni pratiche (a video e su volontari)

 

IL GIORNO DOPO

Esercitazioni pratiche

 

 

7°seminario (Milano 14.12.2013, Lecce 18.01.2014, Firenze 1.02.2014)

SABATO

9.00 – 9.30   Quadri patologici ecografici del fegato, colecisti e vie biliari

9.30 – 10.00   Quadri patologici ecografici dei reni

10.00 – 10.30  Quadri patologici ecografici del pancreas

10.30 – 11.00   Quadri patologici ecografici dei grossi vasi e della milza.

11.00 – 11.15 Pausa

11.15 – 11.45 Quadri patologici ecografici dell’addome inferiore nell’uomo

11.45 . 12.15 Quadri ecografici patologici dell’addome inferiore nella donna

12.15 – 12.45 Gestione Clinica e terapeutica del paziente con disturbi urinari

12.45 – 13.00 Discussione plenaria

13.00 – 14.15 Pausa

14.15 – 14.45 Quadri patologici ecografici della tiroide. Cenni di management della patologia tiroidea più frequente

14.45 – 15.15 Cenni di anatomia della cute e del sottocute e patologie di più frequente riscontro

15.15 – 17.30 Esercitazioni pratiche (a video e su volontari)

 

 

 

8°seminario (Milano 9.5.2014, Lecce 23.5.2014, Firenze 14.6.2014)

SABATO

9.00 – 9.30  Anatomia topografica e cenni  biomeccanica della spalla

9.30 – 10.00 Anatomia topografica e cenni di biomeccanica del ginocchio

10.00 – 10.30 Anatomia ecografica della spalla e tecnica d’esame

10.30 – 11.00 Anatomia ecografica del ginocchio e tecnica d’esame

11.00 – 11.15 Pausa

11.15 – 12.15 Quadri patologici di più frequente riscontro della spalla e terapia iniettiva locale ecoguidata.

12.15 – 12.45 Quadri patologici di più frequente riscontro del ginocchio

12.45 – 14.00 Pausa

14.00 – 14.30 Anatomia topografica ed ecografica del testicolo e tecnica d’esame

14.30 – 15.15 Quadri patologici del testicolo

15.15 – 17.30 Esercitazioni pratiche

 

IL GIORNO DOPO

Esercitazioni pratiche

 

9°seminario (Milano 6.12.2014, Lecce 13.12.2014, Firenze 20.12.2014)

SABATO

9.00 – 9.30      Anatomia topografica dei vasi del collo e degli arti inferiori

9.30 – 10.00   Anatomia ecografica  e color doppler dei TSA. Tecnica d’esame

10.00 – 10.30 Anatomia ecografica e color doppler arterioso degli arti inferiori. Tecnica d’esame

10.30 – 11.00 Anatomia ecografica e color doppler venoso degli arti inferiori. Tecnica d’esame

11.00 – 11.15 Pausa

11.15 – 11.45 Quadri patologici dei TSA riscontrabili sul territorio e management clinico – terapeutico

11.45 – 12.15 Quadri patologici arteriosi degli arti inferiori  riscontrabili nello studio del MMG

12.15 – 12.45 Quadri patologici venosi degli arti inferiori  riscontrabili nello studio del MMG e managment clinico – strumentale e terapeutico.

12.45 – 13.00 Discussione plenaria

13.00 – 14.30 Pausa

14.30 – 17.30 Esercitazioni pratiche

 

 

 

IL GIORNO DOPO

9.30 – 13.00 Esercitazioni pratiche

13.00 – 14.30 Pausa

14.30 – 16.30 Esercitazioni pratiche

16.30  Post test e chiusura del corso

 

 

 

 

 

Giornata da prefissare: presentazione di un caso clinico da parte di ciascun discente

 

 

Ogni docente specialista di branca, dovrà farsi carico di organizzare le esercitazioni pratiche

 

NB: Trattandosi di una calendarizzazione molto lunga, prima dell’accreditamento annuale, potrebbero esserci delle variazioni delle date.

Annunci
Categorie: formazione, Giovani Medici, medici | Tag: | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: