Influweb. Arriva l’app per smartphone per collaborare attivamente alla sorveglianza influenzale

Da quest’anno il sistema di monitoraggio per l’influenza dell’Iss è più ampio, e oltre ai report dei medici sentinella (Influnet) prevede anche il monitoraggio via web. Che da oggi è ancora più semplice, grazie al lancio di una app che permette di aggiornare il profilo via cellulare.

22 GEN – Ormai ci siamo, l’influenza stagionale è alle porte: a dirlo gli ultimi bollettini InfluNet dell’Iss, il picco è atteso nelle prossime due o tre settimane e i casi hanno abbondantemente superato il milione dall’inizio della sorveglianza. Sorveglianza che da oggi è ancora più semplice: dopo che – all’interno della rete di monitoraggio FluNews – il lavoro dei medici sentinella dell’Istituto superiore della sanità è stato affiancato dai report diretti dei cittadini, raccolti tramite Influweb, oggi nasce anche una semplice app per smartphone a disposizione dell’utenza, per rendere la raccolta dati ancora più immediata ed efficiente.

Da quest’anno infatti, Influweb ha a disposizione un nuovo strumento: un’applicazione gratuita per smartphone sviluppata dal centro ricerche e partner tecnologico Create-Net di Trento, disponibile per modelli con sistema operativo iOS (iPhone) e Android e che permette ai volontari della rete Influweb di segnalare condizioni di salute ed eventuali sintomi influenzali dal proprio cellulare, rapidamente, senza dover passare da un computer o da un browser.
Usare l’applicazione è molto semplice, e per chi non fa ancora parte della rete di sorveglianza, i passi sono i seguenti: prima bisogna registrarsi sul sito www.influweb.it (chi è già un volontario Influweb, può saltare questo passaggio); poi scaricare e installare l’applicazione INFLUWEB sullo smartphone; e infine avviare l’applicazione, inserire login e password e rispondere alla domanda sui propri sintomi. Il tutto si fa nel giro di appena dieci minuti.
Dopo aver installato l’applicazione, è dunque possibile usarla in qualsiasi momento, ovunque ci si trovi. “L’ideale è un aggiornamento settimanale, anche quando si sta bene e non si registrano sintomi influenzali o di raffreddore”, ha spiegato Daniela Paolotti, ricercatrice ISI nel gruppo di Epidemiologia Computazionale e project manager di Influweb. “Per noi è molto importante ricevere informazioni regolari, in modo da poter rendere sempre più aggiornata e completa la mappa della diffusione dell’influenza in Italia”.
Oltre che sul sito www.influweb.it , questa mappa – aggiornata in tempo reale – è liberamente consultabile anche sull’applicazione per smartphone. Lo stesso vale per le ultime novità di Influweb, gestite tramite feed RSS e inserite nella sezione Notizie della app.

Uno strumento utile dunque per ottenere una sorveglianza sempre più precisa. Come già detto, anche i dati in possesso di Influweb confermano per le prime settimane del 2013 un’incidenza superiore al livello di soglia: il picco arriverà nelle prossime settimane. Ma la diffusione della sorveglianza attiva tra i cittadini potrebbe in futuro migliorare ancora le capacità di previsione della diffusione delle epidemie, e dunque migliorare la prontezza nella risposta.

quotidianosanità

Annunci
Categorie: Giovani Medici, Sanita', sanita' milano | Tag: | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: