In Italia attende 3 anni per una risposta ad una domanda di concorso, in UK è il cardiochirurgo più giovane dell’NHS: la storia di Simone Speggiorin @giovanimedici

“Uno su mille ce la fa”, diceva Gianni Morandi. Lui ce l’ha fatta, al pari di tanti altri giovani italiani che fanno armi e bagagli, convinti delle proprie capacità, e si mettono in mostra all’estero. Fino a diventare argomento principale di uno speciale radiofonico sulla BBC (in onda domenica) e di un documentario di un’ora dell’emittente televisiva inglese. Un luminare? No, qui in Italia Simone Speggiorin, 36 anni, avrebbe avuto un futuro da precario della sanità.

Come riporta il Gazzettino, ora invece è il più giovane cardiochirurgo d’Inghilterra (con un ruolo equivalente al nostro primario). La sua formazione è partita da qui. Lui, originario di Olmo di Martellago, si è formato tra Mestre e Padova. Poi, dopo la laurea in Medicina nel 2003, la decisione di spiccare il volo, prima in Inghilterra poi in India “per non ristagnare come precario in un sistema molto ma molto indietro”, sottolinea al quotidiano.

Un insegnamento dalla sua storia? Sapere riconoscere quando l’opportunità arriva e coglierla al volo. Prima l’invito di un professore d’Oltremanica al Great Ormond Street Hospital di Londra, uno degli ospedali pediatrici più importanti d’Europa, poi, dopo tre anni di specializzazione in chirurgia tracheale e cardiochirurgia pediatrica, la decisione di seguire il proprio sogno: salvare i bambini. Lavorare con loro e per loro. Per un anno Simone Speggiorin ha quindi operato a Bangalore, in India. Dove la mole di lavoro è tanta, ma anche la possibilità di entrare a contatto con culture diverse e di mettersi alla prova. Il legame con l’India rimane, tanto che poi a Leicester (dove ora il 36enne lavora al Glenfield Hospital come cardiochirurgo pediatrico) è nata un’associazione di dottori che ogni anno va in India ad operare bambini.

Proprio su questa attività solidale del primario italiano verterà la speciale della BBC. Non solo voglia di realizzarsi, ma anche voglia di fare del bene. In un sistema, come sottolina lo stesso Speggiorin, “organizzato in maniera maniacale e più meritocratico”. L’Italia esce con le ossa rotte da questa storia: “Tre anni fa feci domanda per un concorso in Italia – racconta il 36enne – mi hanno risposto la settimana scorsa. Assurdo”.

Articolo tratto da VeneziaToday

N.B. Leggi le pagine dedicate alla formazione – lavoro in UK dal portale dell’Associazione Italiana Giovani Medici (SIGM)

Annunci
Categorie: estero, Giovani Medici, medici, Salute e Benessere, Sanita', sanita' milano | Tag: , | 2 commenti

Navigazione articolo

2 pensieri su “In Italia attende 3 anni per una risposta ad una domanda di concorso, in UK è il cardiochirurgo più giovane dell’NHS: la storia di Simone Speggiorin @giovanimedici

  1. Sono un chirurgo maxillo-facciale disoccupato. cortesemente qualcuno può dirmi qual’è l’iter per lavorare all’estero? a chi rivolgersi? grazie

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: