L’opinione dei pazienti per migliorare il servizio sanitario

Non basta raccogliere dati sull’esperienza di cura dei pazienti, è anche necessario usarli per migliorare il livello di assistenza del Servizio sanitario nazionale. «Da più di un decennio il Servizio sanitario britannico sta accumulando informazioni sulla soddisfazione degli ammalati per le cure, ma spesso le ignora» scrive sul British Medical Journal Angela Coulter, professore associato al Nuffield Department of Population Health dell’Università di Oxford, invitando le autorità sanitarie a un approccio coordinato sull’uso di tali informazioni per migliorare i servizi. Le osservazioni della ricercatrice di Oxford e colleghi fanno seguito da un lato alla recente notizia di ospedali che aiutano i pazienti a scrivere opinioni favorevoli sulla loro esperienza di ricovero, e dall’altro a un rapporto del notiziario Healthwatch England, secondo cui il sistema di denunce per il NHS britannico è irrimediabilmente complicato e necessita di revisione. «Entro aprile 2015 tutti i pazienti che utilizzano il sistema sanitario nazionale e che frequentano ogni tipo di struttura sanitaria in Inghilterra saranno invitati a riferire sulle loro esperienze. Non è chiaro, tuttavia, quali sforzi verranno fatti per comprendere e utilizzare tali informazioni: finora non sembra che gli elementi raccolti abbiano portato a miglioramenti nella qualità dell’assistenza sanitaria» riprende Coulter, descrivendo la messe di dati raccolti in un decennio attraverso interviste, focus group e siti web. Ma i medici spesso ignorano questi sondaggi, e solo una minoranza di ospedali ha preso provvedimenti in merito. E dopo le critiche, una soluzione: i ricercatori di Oxford propongono un Istituto nazionale di pazienti o, meglio, di utenti del servizio, con il compito di mettere assieme i dati raccolti, capire come interpretarli e metterne in pratica i risultati. Conclude Coulter: «Un’attenta osservazione, misurazione, registrazione, interpretazione e analisi delle esperienze soggettive dei pazienti è essenziale per capire come lavora il Sistema sanitario nazionale, cosa deve migliorare e in che modo. E un coordinamento istituzionale potrebbe rivelarsi la chiave per farlo».

 

BMJ 2014; 348

http://www.doctor33.it/lopinione-dei-pazienti-per-migliorare-il-servizio-sanitario/politica-e-sanita/news-50456.html

Annunci
Categorie: Giovani Medici, medici, ordine medici milano, Salute e Benessere, Sanita', sanita' milano | Tag: | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: