Raddoppiano negli Usa ambulatori gratuiti gestiti da studenti di medicina

Nell’ultimo decennio è raddoppiato il numero delle scuole di medicina statunitensi che hanno ambulatori gratuiti gestiti da studenti (Srfc), con oltre metà degli alunni coinvolti, secondo uno studio pubblicato da Jama sul tema della formazione medica.  «Nel 2005 il primo studio nazionale su questi ambulatori ne descrisse 111 in 49 università mediche aderenti all’Association of american medical colleges (Aamc)» esordisce Sunny Smith dell’Università di California a San Diego, che assieme ai coautori ha svolto un’indagine basata su un questionario con 39 domande a scelta multipla allo scopo di censire gli ambulatori gratuiti gestiti da studenti e i loro responsabili. Le risposte raccolte hanno permesso di identificarne la presenza in 106 scuole mediche su 141 istituti membri dall’Aamc, ovvero il 75,2% del totale. «Il tasso di risposta all’indagine è stato dell’81,1%, ovvero 86 su 106 università, e quelle che hanno risposto hanno dichiarato di avere 208 ambulatori gratuiti, con oltre metà degli studenti coinvolti nella loro gestione, compreso chi frequenta gli anni dal primo al quarto» riprende la ricercatrice, sottolineando che il 53% delle scuole di medicina non offre alcun credito scolastico per la partecipazione. Le prestazioni più comuni offerte sono gli ambulatori gratuiti di medicina generale per pazienti adulti, con possibilità di traduzione per chi non parla inglese, la gestione delle malattie croniche e il supporto sociale. Le malattie più comuni trattate in questo ambito sono il diabete e l’ipertensione, e nelle risposte ai questionari gli studenti hanno individuato due principali punti di forza di tali ambulatori: assistere i più deboli e formare gli studenti in medicina. «Le sfide più grandi, invece, sono quelle volte a ottenere più personale docente che supervisiona l’attività degli studenti e un maggior numero di finanziamenti» afferma Smith, puntualizzando che, nonostante molti istituti non assegnino crediti scolastici, la maggior parte degli studenti fa volontariato in questo contesto. «Dato il ruolo sempre maggiore degli ambulatori gratuiti gestiti da studenti nella formazione dei futuri medici, sono necessarie ulteriori ricerche per valutare i risultati accademici e clinici» concludono gli autori.

JAMA. 2014;312(22):2407-2410. doi:10.1001/jama.2014.16066.

http://www.doctor33.it/raddoppiano-negli-usa-ambulatori-gratuiti-gestiti-da-studenti-di-medicina/clinica/news-53408.html?xrtd=TYSPTVALXSYTLLLLARXYPTT

Annunci
Categorie: Giovani Medici, Sanita', varie | Tag: | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: