CONGEDO PARENTALE NELLA PUBBLICA DIPENDENZA

Il d.lgs. n. 80 del 2015 ha elevato al sesto anno di vita del bambino il termine massimo per poter percepire l’indennità per congedo parentale. Pertanto, considerato che la clausola contrattuale in esame deve essere applicata in coerenza e in osservanza del quadro normativo definito dal legislatore, l’Aran ritiene che il beneficio contrattuale possa trovare attuazione fino al nuovo limite stabilito dall’art. 34, comma 1, del d.lgs. n. 151 del 2001; in particolare, spetta dunque quanto previsto dall’art.10, comma 2, lett. c) del CCNL 16.05.2001, in base al quale per i primi 30 giorni di congedo parentale va corrisposta l’intera retribuzione.

A cura del dott. Marco Perelli Ercolini

Sul sito dell’Enpam “Normative e dati utili sulla Maternità

Annunci
Categorie: medici, odontoiatri, Sanita' | Tag: | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: