Articoli con tag: ordine dei medici milano

ELEZIONI ORDINE DEI MEDICI DI MILANO 19-20-21 NOVEMBRE 2011- ISTRUZIONI DI VOTO E LISTA DA VOTARE

Caro Collega,

Sono Martino Trapani, un giovane collega, Vicepresidente Nazionale del Segretariato Italiano Giovani Medici (www.giovanemedico.it), ti informo che il 19-20-21 Novembre si avrà il rinnovo delle cariche dell’ ordine dei medici di Milano e mi pare corretto informarti, dato che sono candidato come Revisore dei Conti nella Lista RISCATTO MEDICO.

Credo che una Rinascita a 360 gradi della Professione Medica, oggi sempre più svilita e bersagliata da più parti, possa partire solo ed unicamente da una base vogliosa, compatta e soprattutto GIOVANE: è giunta l’ora di riappropriarci della Nostra Professione riprendendoci i giusti spazi che ci competono.

Una nuova sfida ci attende quindi e come sempre l’obiettivo non è solo di vincerla, ma di stravincerla culturalmente in modo tale da poter contare sempre di più. Per raggiungere tale obiettivo è chiaro che serve l’apporto massimo di tutti Noi, senza se e senza ma, incondizionato e scevro da logiche di interesse personale.

 

www.giovanemedico.it

 

Elezioni del Consiglio e del Collegio Revisori dei Conti

19-20-21 Novembre 2011 dalle 9.00 alle 22.00

Ordine Provinciale dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri di Milano

Programma dei Giovani Medici

 

1. Contrastare il precariato Medico: i giovani medici sono coloro che risentono più di altri della crisi contingente e che con difficoltà riescono ad entrare nel mondo del lavoro, con tutte le conseguenze del caso: incertezze nella sfera privata, mancanza di progettualità e crescita professionale, problemi nella maturazione della pensione. Attraverso l’Ordine si cercherà di sollecitare la Regione Lombardia in modo che si possa procedere a bandire concorsi di dirigente medico presso le strutture del SSR.

 

2. Vigilare che gli onorari e i contratti siano compatibili con il decoro professionale, perché venga garantita una prestazione etica a tutela del cittadino;

 

3. Difendere l’immagine della professione medica promuovendo e supportando iniziative che rendano più visibile, nei confronti dell’utenza e delle strutture sanitarie, la qualità e l’eccellenza professionale;

4. Promuovere la contrattualizzazione dei Medici in formazione specifica di Medicina Generale riconoscendo loro i diritti fondamentali (retribuzione, malattia, gravidanza) al pari dei Medici specializzandi;

5. Collaborare all’attività dell’Osservatorio Regionale per la Formazione Specialistica indispensabile a garantire una preparazione professionale adeguata per accedere alla realtà lavorativa ospedaliera;

6. Migliorare la formazione dei futuri Medici per renderla veramente adeguata allo standard europeo implementando la collaborazione con l’Università;

7. Difendere i diritti della donna Medico con particolare attenzione alla gravidanza e alla maternità;

8. Studiare ed attuare forme di tutela assicurativa di categoria e di assistenza legale mediata dall’istituzione ordinistica;

9. Ridurre la quota per giovani Medici nei primi tre anni di iscrizione all’Ordine professionale;

VOTA

TUTTI I NOMINATIVI DELLA LISTA indicando anche solo il NUMERO DI ISCRIZIONE ALL’ ALBO per evitare omonimie e quindi l’annullamento della preferenza.

15 nomi per il Consiglio Direttivo e 4 nomi per i Revisori dei Conti

n° albo

Consiglieri

ATTIVITA’

21203

Bonfiglio Giuseppe Medico Ospedaliero
     19478 Bovone Luciana Maria Medico di Medicina Generale

40763

Campolongo Giovanni Medico di Continuità Assistenziale

18748

Canto Giovanni Medico di Medicina Generale

28531

Di Caprio Luigi Medico di Medicina Generale

16461

Gala Costanzo Medico Ospedaliero

26123

Manfredi Maria Grazia Medico di Medicina Generale

20359

Marino Pietro Medico Ospedaliero

31351

Migliorini  Arnaldo Stanislao Medico Legale

30801

Parise Massimo Libero Professionista Odontostomatologo

17649

Pochintesta Giordano Pietro Medico Pensionato ENPAM

29650

Rossi Roberto Carlo Medico di Medicina Generale

13215      

Scanni Alberto Medico Oncologo

28105

Tamborini Ugo Giovanni Medico di Medicina Generale  Agopuntore

20923

Zocchi Maria Teresa Medico di Medicina Generale

n° albo

Revisori dei Conti

33572

Brundusino Giuseppe Medico di Medicina Generale

15060

Pallaroni  Maria Elena Specialista Ambulatoriale

 42055       

Trapani Martino GIOVANE MEDICO

n° albo

Revisore Supplente

18691

 Pignedoli Tito

Medico di Medicina Generale


Ricorda che si vota presso l’ Ordine dei Medici di Milano sito in via Lanzone n.31,

19-20-21 Novembre 2011 dalle 9.00 alle 22.00

 

Il Segretariato Italiano Giovani Medici (S.I.G.M.), realtà che negli ultimi anni si è affermata sul territorio nazionale quale associazione di riferimento per i giovani medici (under 40), si propone all’attenzione della comunità medica Italiana in qualità di organizzazione associazionistica che si prefigge di portare a sintesi le istanze dei Giovani Medici Chirurghi Italiani. Le iniziative a firma SIGM nel corso degli anni sono state molteplici, a partire dalla primissima creazione del “Manuale del Giovane Medico”, nel quale sono reperibili tutte le informazioni di riferimento per quanti si affacciano alla professione medica. Da ricordare inoltre la rivista sul web, “Capsula Eburnea”, che pubblica articoli scientifici originali su argomenti di medicina, biomedicina, biotecnologie mediche, scienze motorie e psicologia medica. Da poco abbiamo anche la Rivista dei Giovani Medici, che viene distribuita in maniera cartacea ma è anche possibile scaricarla dal portale stesso. Tutte le produzioni edite dal S.I.G.M. sono disponibili on line sul Nostro Portale, http://www.giovanemedico.it. Rimanendo nel mondo del web, il S.I.G.M. è ovviamente presente anche a livello di tutti i principali social network che oggi lo popolano (Facebook, Linkedin, Twitter, Dottnet, etc.) Un’attività pertanto tondo sempre a sostegno della crescita professionale seguendo linee di condotta etico-morali irreprensibili variegata e a tutto e con cardini imprescindibili quali l’esser un’Associazione apartitica, aconfessionale e priva di fini di lucro.

Qui a Milano (una delle 27 sedi dislocate sul territorio nazionale) nella fattispecie risulta esser candidato per il Collegio dei Revisori dei Conti il collega Dott. Martino Trapani, che tutti o quasi tutti conoscono per la sua abnegazione mai venuta meno nei confronti dell’Associazione di cui risulta essere al momento il Vice Presidente Nazionale Vicario.

                   nella foto: Martino Trapani (Vicepresidente Nazionale Segretariato Italiano Giovani Medici)

Crediamo che una Rinascita a 360 gradi della Professione Medica, oggi sempre più svilita e bersagliata da più parti, possa partire solo ed unicamente da una base vogliosa, compatta e soprattutto giovane: è giunta l’ora di riappropriarci della Nostra Professione riprendendoci i giusti spazi che ci competono e lavorando con estremo profitto anche in ambiti un tempo lontani dai destini dei nostri colleghi più anziani.

Una nuova sfida ci attende quindi e come sempre l’obiettivo non è solo di vincerla, ma di stravincerla culturalmente in modo tale da poter contare sempre di più. Per raggiungere tale obiettivo è chiaro che serve l’apporto massimo di tutti Noi, senza se e senza ma, incondizionato e scevro da logiche di interesse personale.

Candidato per i Giovani Medici MARTINO TRAPANI (al Collegio dei Revisori dei Conti)  

Sito: https://trapanimartino.wordpress.com

Email: trapanimartino@yahoo.it

Cari amici sotto trovate il materiale elettorale che vi serve per sostenerci.

SCARICA QUI IL PROGRAMMA GIOVANI MEDICI MILANO (MODALITA’ DI VOTO)

SCARICA QUI IL SANTINO SIGM (ISTRUZIONI DI VOTO)

ISCRIVITI AL GRUPPO FACEBOOK ELEZIONI ORDINE DEI MEDICI DI MILANO

ISCRIVITI AL GRUPPO FACEBOOK GIOVANI MEDICI – SIGM MILANO

VEDI IL SITO DELLA LISTA  PER L’ ORDINE DEI MEDICI DI MILANO RISCATTO MEDICO

VEDI I CURRICULA DEI CANDIDATI DI RISCATTO MEDICO

VEDI IL PROGRAMA ESTESO DELLA LISTA RISCATTO MEDICO

VEDI IL NOSTRO TESTIMONIAL

VEDI LA LISTA RISCATTO MEDICO

VEDI COME E QUANDO VOTARE

GRAZIE DEL TUO AIUTO

Rimango a tua disposizione

Chi vuole sostenermi in questa nuova sfida, chiedo di inviarmi un email a trapanimartino@yahoo.it

indicando nell’ oggetto:“sostegno campagna elettorale milano”

Il proprio contatto personale, cosi’ da essere ricontattato per incontrarci e conoscerci di persona nei giorni delle votazioni (19-20-21 Novembre) presso l’ ordine dei medici in via Lanzone n.31.

 

Martino Trapani – 42055

BREVE CURRICULUM MARTINO TRAPANI.

Nato ad Erice (TP) l’11 aprile 1981, si laurea in Medicina e Chirurgia e si specializza in Igiene e Sanità Pubblica presso la Sapienza Università di Roma. E’ stato membro del Consiglio d’Amministrazione Sapienza Università di Roma per il triennio 2004-2007, come rappresentante degli studenti. Attualmente ricopre la carica di Vicepresidente Nazionale Vicario (S.I.G.M.) del Segretariato Italiano Giovani Medici. Ha lavorato presso la Direzione Sanitaria del Policlinico Umberto I di Roma, dell’ASL N.9 di Trapani e dell’Ospedale Niguarda Cà Granda di Milano e attualmente presso l’Ospedale Fatebenefratelli di Milano. Ha ricevuto l’encomio dal Consolato Generale d’Italia a Londra nel periodo di pandemia della febbre suina (virus A/H1N1), per aver programmato ed attivato un piano d’emergenza all’interno del college Aston University di Birmingham (UK). Componente della Commissione Giovani Medici dell’Ordine dei Medici di Milano e Provincia. E’ stato ideatore e promotore della Rivista dei Giovani Medici a cura del S.I.G.M con 10.000 copie bimestrali su tutto il territorio nazionale.

Categorie: giovani, Giovani Medici, Salute e Benessere, Sanita', varie | Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Il futuro dei giovani medici Italiani di Martino Trapani- Ordine dei Medici Milano

«Da grande voglio fare il dottore!» è l’esclamazione emblematica che per anni ha riempito di gioia gli occhi di genitori orgogliosi; ad oggi, gli stessi sarebbero forse scettici ad accogliere con entusiasmo una simile intenzione. I medici vanno in pensione e non vengono sostituiti e le condizioni di lavoro peggiorano. Negli anni ’80 c’è stato un sovradimensionamento dei medici operanti nel SSN. Un numero cospicuo di medici, sia per la mancanza di spazi occupazionali, sia per la non sempre ottimale formazione conseguente a oggettivi problemi di carattere organizzativo, hanno progressivamente perduto le motivazioni iniziali che li avevano spinti ad intraprendere l’impegnativo percorso della professione medica. L’accesso incontrollato alle Facoltà Mediche, frutto di una programmazione del fabbisogno di professionalità mediche e medico-specialistiche, fondata sulla base del dato storico si è pertanto dimostrata fallimentare, creando intere generazioni di medici, che sono stati portati a reinventarsi e talvolta a cimentarsi in indirizzi diversi senza la dovuta formazione. Una corretta definizione del Fabbisogno rappresenta la migliore garanzia possibile per offrire in futuro alle giovani professionalità mediche un ottimale sbocco occupazionale. La previsione di un incremento dei pensionamenti di medici, ascrivibile tanto ad un fisiologico ricambio generazionale, è alla base delle stime allarmanti prodotte dalla Fondazione Enpam in tema di fabbisogno di professionalità mediche, che raggiungerà il suo acme nel 2025 con la fuoriuscita di circa 145 mila medici dal SSN. Ma nel frattempo si fa largo l’idea che fare il medico in ospedale  non ripaghi affatto i tanti anni di studio più che impegnativo.  La possibile carenza di medici nella sanità pubblica è un problema legato ai finanziamenti scarsi che non permettono assunzioni. «Perché studiare tanto per un lavoro usurante, da duemila euro al mese, che si rischia inoltre di svolgere lontanissimo da casa?». I giovani medici, a dire il vero, sembrerebbero demotivati non solo verso una specifica specializzazione professionale, ma verso l’intero sistema sanitario. Il carico di lavoro giudicato eccessivo, i baroni che proteggono le loro conoscenze professionali anziché trasmetterle ai giovani, persone inadatte che fanno carriera solo in virtù di protezioni personali, sono solo alcuni dei motivi in cima all’elenco dei malumori della nuova classe dirigente medica. E’ molto più facile e remunerativo scegliere l’attività privata che lavorare instancabilmente per 2.000 euro al mese in un pronto soccorso, con il sempre più pressante timore di ricevere denunce da parte dei pazienti. E sul ricambio dei medici l’opinione è comune: «Viene effettuato con forme contrattuali molto più convenienti e meno dispendiose per l’azienda, in cui non si contemplano ferie, malattia e maternità stipendiate». La risposta alla più classica delle domande. A partire dall’anno prossimo i medici mancheranno e non verranno sostituiti. «Il sistema regge perché i professionisti lavorano ben più di quanto previsto dal contratto. Centinaia di ore di straordinario non pagato e mesi di ferie arretrate», è il commento che segna i confini di una professione sempre meno appetibile. Ad aggravare il quadro contribuisce il flusso emigratorio di giovani medici Italiani, formati a spese dello Stato Italiano,  presso realtà assistenziali di Paesi Europei, che alimentano tale fenomeno, prima ancora che con significativi incentivi economici, con importanti prospettive di crescita professionale, umana e sociale.

Il Segretariato Italiano Giovani Medici ha elaborato un questionario per effettuare attraverso il web un’indagine sulla condizione e le aspirazioni occupazionali dei Giovani Medici Italiani. Il questionario, disponibile per la compilazione in forma anonima dall’8 marzo all’8 luglio 2011 sul Portale dei Giovani Medici  www.giovanemedico.it , è di facile ed immediata compilazione ed è rivolto a tutti i Giovani Medici abilitati alla professione. I dati saranno utilizzati per esitare proposte alle Istituzioni al fine di migliorare la condizione occupazionale dei Giovani Medici Italiani. Il questionario è rivolto a tutti i giovani camici bianchi abilitati alla professione. Al fine di prevenire il collasso del SSN, è necessario che si compia uno sforzo culturale volto a restituire centralità alla professione medica, eccessivamente assoggettata all’interferenza della politica ed oggetto di continue invasioni di campo da parte delle altre professioni sanitarie. Inoltre, appare di strategica importanza sensibilizzare le giovani generazioni di medici del ruolo fondamentale e sempre più centrale che assumerà la medicina del territorio, attraverso l’adozione di modelli assistenziali innovativi, quale nuova frontiera non solo per i diplomati del corso specifico di medicina generale, ma anche dei medici in possesso del diploma di specializzazione.

Martino Massimiliano Trapani,

Vicepresidente Nazionale Vicario

del Segretariato Italiano Giovani Medici.

vicepresidente@giovanemedico.it

www.giovanemedico.it

Categorie: Giovani Medici, Salute e Benessere, Sanita' | Tag: , , , , , , , | 1 commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: